Clima, Italia nella Top 10 dei Paesi con più danni legati a catastrofi naturali

[themoneytizer id=32146-1] [adrotate banner=”6″]Italia

Negli ultimi 20 anni le perdite economiche legate ai disastri naturali sono aumentate del 151% rispetto al ventennio precedente (1978-1997). L’Italia è nella top 10 dei Paesi del Mondo che hanno subito più danni dal 1998 dovuti a catastrofi naturali come terremoti, maltempo, temperature estreme, siccità, tsunami e cicloni tropicali. Questo è quanto emerge dallo studio dell’ONU per la riduzione del rischio dei disastri, (l’Unisdr) e del Centro di ricerca sulla epidemiologia dei disastri (Cred).

Negli ultimi 20 le catastrofi naturali sono costate al Mondo 2.908 miliardi di dollari. Il 91% dei disastri ha riguardato fenomeni climatici o meteorologici (siccità, tempeste, alluvioni, ondate di caldo) che, da soli, sono costati 2.245 miliardi di dollari. Rispetto al ventennio (1.313 miliardi) precedente le perdite economiche sono aumentate considerevolmente, praticamente più che raddoppiate.

Nella top 10 anche l’Italia. Le perdite maggiori si sono verificate negli Stati Uniti (944,8 miliardi) e poi in Cina (492,3), Giappone (376,3), India (79,5), Puerto Rico (71,7), Germania (57,9), Italia (56,6), Thailandia (52,4), Messico (46,5) e Francia (43,3). A pesare nel bilancio del ventennio catastrofi naturali come gli uragani Katrina (2005), Harvey, Irma e Maria (2017) ma anche il terremoto seguito dallo tsunami del 2004 l’Indonesia.


[adrotate banner=”7″]


[adrotate banner=”3″]



[themoneytizer id=32146-1]

Seguici anche su:

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*