737 precipita in Iran durante l’attacco missilistico: a bordo in 177, nessun sopravvissuto

[themoneytizer id=32146-1] Ancora un disastro coinvolge un Boeing 737. Un aereo della Ukaine Airlines è precipitato al suolo dopo il decollo all’aeroporto internazionale di Teheran Imam-Khomeini. A bordo c’erano 177 persone, tra equipaggio e passeggeri.

A causare l’incidente sarebbe stato un problema tecnico anche se sono in corso accertamenti.

Lo ha confermato una fonte ufficiale a Farsnews. Il volo era diretto a Kiev. Sono morte tutte le 177 persone a bordo dell’aereo, come ha confermato il presidente ucraino Volodymyr Zelensky.

Gran parte dei passeggeri a bordo del Boeing 737 erano iraniani, ha detto all’agenzia di stampa Irna Qassem Biniaz, un funzionario del ministero delle Infrastrutture stradali iraniano. L’aereo è precipitato poco dopo il decollo dall’aeroporto di Teheran a causa di un incendio ad un motore.

Solo un paio di settimane fa un altro aereo era precipitato in Kazakistan. Un velivolo con 100 persone a bordo si era schiantato poco dopo il decollo vicino Almaty, principale città del Paese. In quel caso dodici le vittime, salvi miracolosamente gli altri 88 a bordo.









[themoneytizer id=32146-1]

Seguici anche su:

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*